Crea sito

Quali parametri o caratteristiche deve avere un sito per essere SEO professional? Vediamoli insieme.

SEO professional

Successo nel web. Argomento tabù? Assolutamente NO! Google presenta i 200 parametri per diventare un vero SEO professional.

DOMINIO – 13 Parametri:

  • Età del Dominio;
  • Durata di registrazione del Dominio;
  • Informazioni di registrazione nascoste (anonimo);
  • Sito con dominio di primo livello (concentrazione geografica);
  • Sito dominio di primo livello (e.g. .com piuttosto che .info)
  • Sotto dominio (terzo livello) o dominio principale?
  • Quante volte il dominio ha cambiato IP in passato?
  • Proprietari del dominio in passato
  • Paroli chiave nel dominio
  • IP del Dominio
  • Vicini di Dominio IP
  • Domini esterni citati (non linkati)
  • Geo-targeting impostazioni in Google Webmaster Tools

SERVER-SIDE – 2 Parametri:

  • Ubicazione geografica del server;
  • Affidabilità Server

ARCHITETTURA – 8 Parametri:

  • Struttura URL;
  • Struttura HTML;
  • Struttura Semantica;
  • Uso di CSS esterni e file JS;
  • Accessibilità del sito web (l’uso della navigazione inaccessibili, JavaScript, etc);
  • Uso di Canonical URL;
  • Codice HTML Validato;
  • Utilizzo dei cookies;

CONTENUTI – 14 Parametri:

  • Contenuti nella lingua scelta;
  • Unicità dei contenuti;
  • Quantità di contenuti (Testo – HTML);
  • Densità di testo non linkato;
  • Puro testo contenuto (senza link, immagini, codice, ecc..);
  • Attualità dei contenuti / tempestività;
  • Informazioni semantiche
  • Contenuti segnalati per la categoria generale (transactional, informational, navigational);
  • Nicchia di mercato dei contenuti;
  • Parole chiave utilizzate;
  • Testo in immagini;
  • Contenuti dannosi (probabilmente aggiunti da hacker);
  • Contenuti scritti in modo errato e senza la corretta punteggiatura;
  • Uso di nuove frasi;

CROSS LINKING INTERNO – 5 Parametri:

  • % di link interni nella pagina;
  • % di link interni con identico anchor text;
  • % di link interni proveniente dal contenuto (invece che dal menù di navigazione, sidebar, footer, ecc..);
  • % di link con l’attributo “nofollow”;
  • Densità di link interni;

FATTORI DEL SITO WEB – 7 Parametri:


  • Contenuto del file Robots.txt;
  • Frequenza di aggiornamento complessiva del sito;
  • Dimensione complessiva del sito (numero di pagine);
  • Da quanto tempo il sito è stato indicizzato da Google;
  • XML Sitemap;
  • Fiducia del sito web (contatti : info, politica sulla privacy TOS e simili);
  • Tipologia di sito web (ad esempio se blog o sito informativo);

FATTORI SPECIFICI DELLE PAGINE – 9 Parametri:

  • Meta Tag Robots;
  • Età della Pagina;
  • “Freschezza” della Pagina e % di modifiche effettuate;
  • Duplicazione dei contenuti nelle pagine interne del sito;
  • Livello di lettura dei contenuti;
  • Tempo di caricamento della Pagina
  • Tipo di pagina (“Chi Siamo” contro il contenuto della Home Page);
  • Popolarità della pagina internamente(numero di link interni verso quella pagina);
  • Popolarità della Pagina esternamente (numero di link provenienti da altri siti verso a quella pagina);

UTILIZZO DELLE PAROLE CHIAVE E LORO EVIDENZA – 13 Parametri:

  • Parole chiave nel titolo della pagina;
  • Parole chiave all’inizio del titolo della pagina;
  • Parole chiave nel tag “ALT”;
  • Parole chiave nell’ anchor text dei link interni;
  • Parole chiave nell’ anchor text dei link in uscita;
  • Parole chiave in grassetto o corsivo;
  • Parole chiave all’inizio del corpo del Testo;
  • Parole chiave nel corpo del testo;
  • Sinonimi chiave relativi al tema del sito;
  • Parole chiave nel nome dei file;
  • Parole chiave nell’URL
  • NO “Randomess” (inserimento parola chiave in dominio, nel nome del file, prima parola del titolo, prima parola della prima riga della descrizione, e parole chiave Tag..);
  • Uso ( abuso) di Parole chiave nei tag di commento del codice HTML;

LINK IN USCITA – 8 Parametri:

  • Numero di link in uscita (per dominio);
  • Numero di link in uscita (per pagina);
  • Qualità delle pagine del sito linkato;
  • Qualità del sito linkato;
  • Link a siti “cattivi”;
  • Pertinenza dei link in uscita
  • Link a pagine di errore (errore pagina inesistente 404 e altri)
  • Link alle Agenzie SEO da parte dei clienti del sito;
  • Link con immagini;

BACKLINK – 21 Parametri:

  • Pertinenza dei siti che linkano;
  • Pertinenza delle pagine che linkano;
  • Qualità dei siti che linkano;
  • Qualità delle pagine collegate;
  • Backlink all’interno di un network di siti;
  • Diversità di link profilo:
  • – diversità anchor Text;
  • – diversi indirizzi IP di collegamento tra siti;
  • – diversità geografica;
  • – diversa TLD;
  • – diversa attualità;
  • – diversi tipi di link (logs, directory, ecc..);
  • – diversa posizione di link;
  • Link da siti autorevoli (CNN, BCC, ecc..);
  • Presenza/assenza di link da siti bannati da Google;
  • Link reciproci da siti a tema;
  • Link da siti Social Media;
  • Tendenze Backlink (tipo picchi improvvisi o cadute del numero di backlink);
  • Citazioni da Wikipedia e Dmoz;
  • Backlink storici (mai scoperto per acquisto/vendita di link);
  • Backlink da siti di Social Bookmarking;

DISTINZIONE BACKLINK – 6 Parametri:

  • Autorità del TLD (.com versus .gov);
  • Autorità del dominio che linka;
  • Autorità delle pagine che linkano;
  • Posizione di un link (footer, menù, corpo del testo);
  • Anchor Text di un link ( tag “ALT” delle immagini);
  • Attributo “title” di un link;




PROFILO DEI VISITATORI E LORO COMPORTAMENTO – 6 Parametri:

  • Numero di visite;
  • Demografia visitatori;
  • Frequenza di rimbalzo;
  • Abitudini dei navigatori (tipologia di siti che tendono a visitare);
  • Tendenze delle visite (picchi o cali);
  • Posizione nelle SERP (rilevante per altri motori);

PENALIZZAZIONI FILTRI E MANIPOLAZIONI – 12 Parametri:

  • Parola di utilizzo / keyword stuffing;
  • Link acquistati;
  • Link in vendita;
  • Spamming record (commenti, forum, spam);
  • Cloacking;
  • Testo nascosto;
  • Contenuto duplicato (copia contenuti di altri);
  • Storico delle penalizzazioni legate al dominio;
  • Storico delle sanzioni per il proprietario;
  • Storico delle sanzion ad altri siti del proprietario;
  • Registrazione attacchi da parte di hacker;
  • Redirect 301 verso pagine inesistenti;

ALTRI FATTORI – 6 Parametri:

  • Registrazione del dominio con Google Webmaster Tools;
  • Presenza su Google News;
  • Presenza sul “Google Ricerca Blog”;
  • L’uso del dominio in Google AdWords;
  • L’uso del dominio in Google Analytics;
  • Ragione sociale e marchi esterni citati.

Spero ti sia stato d’aiuto, leggi la mia guida su come indicizzare un blog.